FIAV - Federazione Italiana delle Associazioni Avicole

Regolamento Notiziario "Avicoltura - Avicultura"

(Approvato a Calea (TO) il 18/01/2004- modificato il 25/01/2004, il 08/07/2007 )

Articolo 1

La federazione si prefigge di edire e pubblicare il notiziario federale "AVICOLTURA-AVICULTURA". Esso è Organo Ufficiale della Federazione.
Lo scopo preminente della pubblicazione è tecnico-scientifico e sì prefiche di divulgare norme, tecniche e consigli sul corretto allevamento e selezione avicola.

Articolo 2

Su di esso saranno pubblicati:
a. i verbali delle assemblee generali sia ordinarie sia straordinarie con le rispettive eventuali modifiche statutarie e delibere;
b. le modifiche allo standard apportate dal Comitato Tecnico-Scientifico;
c. ogni qualsiasi altra modifica di norma o regolamento riguardante la Federazione;
d. Verbali o estratti di quanto stabilito o concordato a livello europeo con l'Entente Europèenne;
e. Ogni altra notizia o informazione che il Consiglio Direttivo Federale ritenga utile e/o necessaria per coordinare i rapporti e la collaborazione fra le varie Associazioni.

Articolo 3

Organi del Notiziario sono:
a. Il direttore.
b. il Comitato di redazione.

Articolo 4

Il Direttore responsabile è nominato dal Consiglio Direttivo Federale.
Esso deve:
• essere tesserato di un'associazione federata F.I.A.V o.n.l.u.s. Condizione non necessaria qualora il direttore nominato sia già esercitante la professione di giornalista professionista iscritto all'albo generale dei giornalisti.
• avere idonee capacità professionali;
• iscriversi (essere iscritto) all'ordine dei giornalisti nell'apposito elenco regionale riservato ai direttori di testate a carattere tecnico-scientifico;
• tenere i contatti fra il Consiglio Direttivo Federale ed il Comitato di Redazione, per valutare di volta in volta le caratteristiche di pubblicazione; tenere i contatti e seguire la tipografia per quanto concerne la stampa;
• inviare copia degli articoli proposti per la pubblicazione al Comitato di Redazione per la conseguente valutazione;
• nel limite del possibile cercare di dare spazio e risalto ad ognuna delle associazioni federate;
• provvedere alla spedizione del notiziario tramite l'Ufficio postale preventivamente concordato con l'Ente Poste;
• altresì può avvalersi di collaboratori esterni, anche non tesserati, purché il contributo da loro apportato al notiziario sia di alto valore tecnico-scientifico.

Articolo 5

Il Comitato di Redazione è nominato dal Consiglio Direttivo Federale ed è composto da tre a cinque membri, uno dei quali può essere scelto anche fra i non tesserati purchè di idonee capacità tecnico-scientifiche.
Esso, in stretta collaborazione con il direttore, ha il compito di facilitare l'acquisizione e la valutazione del materiale da pubblicare, dando il parere che deve essere ritenuto vincolante.
Valuta gli scritti pervenuti da soci per la pubblicazione e non potrà ammettere quelli con carattere politico, offensivo o in contrasto con le finalità statutarie della federazione e/o in ogni modo lesivi dell'immagine della Federazione e dei suoi Organi.

Articolo 6

Il Direttore cessa dalla carica:
• per dimissioni;
• per comportamenti in contrasto in contrasto con le norme statutarie e con il presente regolamento;
• qualora il rapporto di fiducia concesso venga meno in seguito ad avvenimenti o fatti particolarmente gravi a lui imputabili che ledano la Federazione, i suoi Organi e/o i suoi Associati.

Articolo 7

Il notiziario federale:
• sarà inviato ad ogni singolo socio delle Associazioni federate (non sono ammesse spedizioni cumulative), sempre che la propria associazione abbia provveduto nei tempi stabiliti dal presente regolamento e cioè entro il 31 gennaio dell'anno in corso a fornire alla Federazione e al Direttore del periodico l'elenco dei soci completo di indirizzo postale e regolato la quota federale.
• Sarà inoltre inviato, su indicazione del consiglio direttivo federale, ad enti pubblici od ad organismi privati e persone, sia italiane sia estere, a scopo promozionale e/o divulgativo.
• È organo ufficiale della federazione pertanto in esso saranno pubblicati articoli e documenti riguardanti la vita della federazione e delle associazioni ad essa federate.
• Potranno essere ammessi scritti riguardanti altre associazioni od enti non federate purchè di elevato valore tecnico e/o scientifico ed a scopo informativo.
• Pubblicherà resoconti di manifestazioni che abbiano ricevuto riconoscimento dalla federazione.
• Potrà pubblicare calendari di manifestazioni avicole.
• Ne è vietata la vendita e la sottoscrizione di abbonamento tramite denaro.

Calea (TO) li 18 gennaio 2004