Club Italiano della Cocincina

Club: Un patrimonio da incrementare e salvaguardare

Finalmente anche in Italia qualcosa si muove, la nascita dei Club di specializzazione devono considerarsi un avvenimento importante in quanto utili all'intero settore dell'avicoltura ornamentale sportiva, sono infatti da considerarsi organi tecnici a tutti gli effetti.
Le strutture Federali sono necessarie e svolgono al meglio il loro compito, ma sicuramente sono necessari anche i Club di razza, poiché fungono da collegamento fra l'organismo più elevato ed i singoli allevatori e danno la possibilità di sentirsi parte di un "gruppo".
Fino a quando si sentirà il bisogno di creare dei Club specialistici vorrà dire che ogni socio sarà molto interessato allo scambio di opinioni, di informazioni, di risoluzione dei problemi più frequenti che si possono incontrare e soprattutto desideroso di confrontarsi con gli altri.
Il contatto dei Club con la Fiav, con il C.T.S. e con l'Ordine dei Giudici dovrebbe essere continuo e biunivoco, proprio perché gli uni possono offrire spunti e consigli agli altri, il chè non farebbe altro che migliorare l'intero sistema.
La nascita di un Club Italiano della Cocincina è stato un mio forte desiderio, ma visto l'incremento avuto nel numero di soci in così poco tempo dalla sua nascita devo supporre che forse è una cosa che volevamo in tanti.
La mission del nostro Club è quella di consolidare l'interesse per questa razza avicola in chi già lo possiede, ma soprattutto di farlo nascere in chi alleva cocincine solo a livello personale e non ha mai pensato di fare mostre o cose più "tecniche", senza mai perdere di vista la linea dettata dal nostro standard per l'allevamento e la selezione di queste due razze.
Il Club infatti è fondato su due razze ben distinte che sono la cocincina e la cocincina nana.
E' importante anche crescere di numero, ma senza perdere di qualità: non vogliamo diventare uno dei tanti club con centinaia di iscritti in cui nessuno conosce il volto dell'altro, poiché crediamo molto nella forza del gruppo e nello scambio di informazioni ed esperienze di allevamento, infatti all'inizio ho parlato appunto di "patrimonio da incrementare e salvaguardare".
Il primo appuntamento è stato la rassegna della cocincina, svoltasi a Fossano il 17/18 novembre 2007, nell'ambito della consueta mostra del Club 3C di Cuneo. Nonostante in quella data il nostro Club non fosse ancora nato, si è reso necessario effettuare una manifestazione del genere proprio per dare un input agli allevatori di questa razza e per capire se negli stessi vi era poi l'interesse per fondare un Club specializzato.
Il secondo passo è stato la redazione dell'atto costitutivo, stipulato da alcuni degli attuali soci, in data 09 dicembre 2007.
Il terzo step si è avuto con lo svolgimento della prima Assemblea dei soci, il 6 Aprile 2008 a Loano (SV). L'ordine del giorno prevedeva l'elezione delle varie cariche inserite nello statuto, la situazione sociale, il bilancio preventivo del 2008, il programma delle attività future e varie ed eventuali.
Nell'occasione, per il triennio 2008/2010 è stato eletto come Presidente il sottoscritto e come consiglieri Brignone Massimo, Chiarlo Albino, Ferri Fabio e Reghezza Remo.
Tra le attività programmate, abbiamo organizzato una giornata studio, sulla cocincina nana, a Bistagno, all'interno della seconda mostra-mercato di piccoli animali ornamentali, poiché abbiamo ritenuto importante cominciare con qualcosa che potesse essere utile sia agli allevatori esperti, sia a chi si avvicinava per la prima volta a questo razza, con informazioni utili per migliorare il proprio allevamento.
Un'altra importante attività prevista per il futuro sarà sicuramente la partecipazione ai Campionati Italiani di Avicoltura che si terranno a Rivarolo (TO) nel gennaio 2009, con la I° esposizione nazionale del Club, inoltre speriamo di poter organizzare anche qualche gita all'estero per visitare mostre internazionali.
Ulteriori attività sono ancora da programmare e valutare, per ora siamo felici di come sta procedendo il lavoro e siamo accompagnati in questa grande avventura dal notiziario quadrimestrale del Club, nel quale ogni socio può prendere parte attivamente se lo desidera e può dare il suo contributo in termini di conoscenze ed informazioni utili agli altri.
Speriamo di fare tanto e soprattutto di fare bene, ma siamo certi che la forte passione che ci accomuna ci porterà a migliorare sempre di più.

Da Sinistra: A.Chiarlo; R.Reghezza; M.Brignone; S.Tortora; F.Ferri; F.Focardi; J.Ravera; S.Cepollina; F.Ravera; F.Fiumanò

Riferimenti
Club Italiano Cocincina
c/o Cepollina Simone

Via Piste 24
17025 Loano (SV)