COMITATO TECNICO SCIENTIFICO

Bionda Piemontese
Bozza di Standard

In occasione dei passati Campionati Italiani svoltisi a Lido di Jesolo, furono presentati dall'allevatore e giudice federale Anselmo Manassero, appartenente all'associazione piemontese " CLUB3C", alcuni soggetti dell'antica razza Bionda Piemontese.
Viste e valutate le caratteristiche dei soggetti esposti, il CTS ha dato parere favorevole all'inoltro della richiesta di riconoscimento. Di questa razza ha avuto modo di parlare, in un articolo del 1938, il Prof. Vittorino Vezzani, allora direttore del "Centro Avicolo Sperimentale" di Torino, fornendone anche una descrizione.
Lo standard che ci è stato sottoposto, e che qui di seguito riportiamo, concorda in linea di massima con la descrizione di Vezzani.
Si pregano gli allevatori di prenderne visione: ogni suggerimento sarà il benvenuto e verrà valutato dal Comitato Tecnico Scientifico che, in seguito, comunicherà lo standard ufficiale definitivo.

Bionda Piemontese

1,0 Bionda Piemontese - Fulva coda nera

I - Generalità

Origine:Italia. Vecchia razza rustica da carne e uova del basso Piemonte
Uovo:Peso minimo g.55
Colore del guscio: bruno rosato.
Anello:Gallo: mm. 18
Gallina: mm. 16

II - Tipologia ed indirizzi per la selezione
Tipico pollo ruspante dalla forma raccolta, robusta e dalla classica colorazione fulva con coda colorata. Selezionare soggetti tipici, precoci, dall'elevata capacità depositiva e l'intensa pigmentazione gialla delle pelle.

III - Standard
Aspetto generale e caratteristiche della razza
1. FORMA
Tronco: largo, di media lunghezza, profondo.
Testa: di media grandezza, proporzionata.
Becco: forte, leggermente arcuato, giallo.
Occhi: grandi e vivaci, rosso/arancio.
Cresta: Semplice, ben impiantata e robusta, rossa, formata da 4 a 6 denti, il lobo segue la linea della nuca. Diritta nel gallo, nella gallina con la parte posteriore piegata.
Bargigli: di media lunghezza, rossi, lisci.
Faccia: rossa, liscia.
Orecchioni: di media grandezza, allungati, da bianco crema a gialli.
Collo: di media lunghezza, ben arcuato, con ricca mantellina.
Spalle: larghe ed arrotondate.
Dorso: largo, di media lunghezza, leggermente inclinato.
Ali: forti, portate orizzontali ed aderenti al corpo.
Coda: di lunghezza media, portata aperta e alta, con angolo nel gallo di 65/70° e nella gallina di 50/55° con la linea del dorso.
Petto: pieno, largo e prominente.
Zampe: gambe carnose ed evidenti, tarsi di media lunghezza e forti, gialli. Quattro dita.
Ventre: pieno e ben arrotondato.
Pelle: Gialla
PREGI PARTICOLARI Spiccata vivacità, tipica forma raccolta e soprattutto colore intensamente giallo della pelle.
2. PESI
Peso gallo Kg. 2,500/2,700
Peso gallina Kg. 2,000/2,300
Difetti gravi: mancanza di tipicità; pelle e tarsi non gialli; cresta piegata nel gallo, struttura debole, corpo allungato.
3. Piumaggio
Conformazione: Folto e ben aderente al corpo, ricca mantellina.
Bionda Piemontese

0,1 Bionda Piemontese - Fulva coda nera

III - Colorazioni

Fulva a coda nera

Gallo e gallina
Piumaggio in generale: fulvo intenso e regolare; nel gallo mantellina, dorso, spalle e lanceolate della groppa di colore più scuro.
Remiganti primarie e secondarie: possibilmente nere all'interno e fulve all'esterno; ad ala chiusa l'ala appare pressoché fulva.
Coda: falciformi del gallo e timoniere nere.
Piumino: Giallo.
Difetti gravi: nero sulla mantellina; fulvo troppo chiaro o troppo scuro; prevalenza di fulvo nelle parti richieste nere.

Fulva a coda Blu

Gallo e gallina
Piumaggio in generale: fulvo intenso e regolare; nel gallo mantellina, dorso, spalle e lanceolate della groppa di colore più scuro.
Remiganti primarie e secondarie: possibilmente blu all'interno e fulve all'esterno; ad ala chiusa l'ala appare pressoché fulva.
Coda: falciformi del gallo e timoniere nere.
Piumino: Giallo.
Difetti gravi: blu sulla mantellina; fulvo troppo chiaro o troppo scuro; prevalenza di fulvo nelle parti richieste blu.