VARIE E CURIOSITÀ

Novità dal club tedesco della Siciliana
di Fabrizio Focardi

Ricordate che al ritorno dalla europea di Lipsia vi parlai della costituzione del "Erhaltungszuchtverein Fuer Sizilianische Huehnerrasen" (Associazione per il Mantenimento della Siciliana)?
Bene: domenica 30 settembre si è tenuto, a Kuenste (D), il primo meeting annuale.
Il club raggruppa a tutt'oggi 9 allevatori, e pensate: tutti erano presenti alla riunione. Si sono ritrovati, ognuno ha portato un gruppo delle sue siciliane e insieme hanno fatto confronti, hanno discusso, hanno fatto scambi e progetti per il futuro.
Questo vuol dire allevare con passione!, e sono sicuro che, anche se a piccoli passi, la nostra Siciliana decollerà anche in Germania.
Armin Six - esperto della genetica avicola e importante personalità del mondo avicolo tedesco - è uno dei soci, e segue lo sviluppo della Siciliana.

Li invidio: da noi i Club di razza nascono, ma purtroppo hanno sempre un veloce, inesorabile declino. Sarebbero invece tanto necessari! Il loro scopo è far conoscere e diffondere la razza, curare i rapporti fra gli allevatori e ascoltare le loro richieste, per poi presentarle e discuterle col Comitato Tecnico Scientifico.


Nuele Mersch, presidente del Club, mi ha inviato un lungo resoconto corredato di tante foto degli animali dei diversi allevatori, e insieme, via posta elettronica, abbiamo discusso sui miglioramenti ottenuti e sui difetti per i quali c'è ancora da lavorare.

La cresta è lo scoglio più duro, ma quelle che vedo sono creste abbastanza in ordine: i denti sono di buona forma, abbastanza omogenei, e non hanno doppie punte; l'interno della coppa è pulito e anteriormente parte bene.
Naturalmente, se dietro fosse chiusa sarebbe meglio, ma non pretendiamo troppo.
L'orecchione, a differenza delle foto che mi aveva inviato tempo addietro, è ben rosso.

Mi conferma che anche caratteristiche come fertilità, deposizione, precocità e vivacità sono molto buone.
Depongono uova grosse e perfettamente bianche.


Herr Glockemann

Ci vorrà ancora un anno o due, poi il club richiederà il riconoscimento ufficiale.

Invidio Nuele: io non riesco ad ottenere altrettanta collaborazione, che sarebbe invece necessaria per il miglioramento e la sopravvivenza delle nostre razze.

Non vorrei dovermi tranquillizzare col sapere che la Siciliana, di selezione italiana, è allevata anche in un altro Paese europeo: preferirei non averne la necessità.

Nuele mi ha autorizzato alla pubblicazione delle foto e di questo la ringrazio.

Herr Stamme

Fabrizio Focardi